recensione Tag

  • All
  • Book Tag
  • Esordienti
  • Graphic novel
  • Letteratura
  • Miscellanea letteraria
  • Non solo libri
  • photo
  • Poesia
  • Recensioni

Il secondo capitolo della saga di Absence dal titolo "L'altro volto del cielo", partiva con a carico i dubbi che mi aveva lasciato il primo volume(qui la mia recensione). Ho avuto modo anche questa volta di incontrare l'autrice, Chiara Panzuti, durante l'ultimo Salone del Libro di Torino in maggio e di ascoltarla mentre spiegava a me e ad altre blogger...

Sicuramente tra i libri più chiacchierati delle ultime settimane, "Eleanor Oliphant sta benissimo" della scozzese Gail Honeyman al suo esordio, si preannunciava già come non convenzionale proprio perché, ad esserlo, è la protagonista. Eccomi qui. Capelli lunghi, lisci, castano chiaro, che mi scendono giù fino alla vita, pelle chiara, il volto un palinsesto di fuoco. Un naso troppo piccolo e occhi...

Le tre età dei sentimenti Quando ho cominciato a leggere "All'ombra di Julius" nutrivo il tipico timore di chi, una volta sentito parlare con toni estremamente lusinghieri di un autore o di un'autrice, si sente quasi in dovere di farsi andar bene quello che si troverà tra le mani: vi spiego com'è andata. Un mattino di novembre. È venerdì. Julius è il marito...

La casa editrice siciliana Bonfirraro Editore, dopo essersi concentrata sulle voci italiane ed in particolar modo quelle del proprio e assolato territorio, inaugura una nuova collana dedicata agli autori stranieri; ha deciso di farlo con Martin Vopěnka, autore inedito fino a questo momento in Italia: "In viaggio con Benjamin - verso la sperdutezza" è il romanzo d'apertura. Vopěnka non è nuovo...

Marie aspetta Marie, metamorfosi di donna. “Bellezza immutabile di un amore eterno e perfetto? Bellezza tragica di un amore che muore? Bellezza folgorante di un amore che nasce? Vertigine di un mondo nuovo...

Un tributo alla primavera nel romanzo di Elizabeth Von Ardim, Il giardino di Elizabeth. Parlare di primavera con ancora il cappotto addosso e la sciarpa ben stretta al collo è un po' strano. Non nego di essere segretamente contenta di questo insolito prolungarsi dell'inverno ma ogni cosa a suo tempo e quindi, meteo favorevole o meno, oggi voglio parlarvi del delicatissimo giardino al...

La prima cosa che ho pensato leggendo Tokyo Express è stata molto banale: sarebbe stato impossibile da ambientare in Italia - ma forse da nessun altro Paese all'infuori del Giappone - e anche solo scorrendo la quarta di copertina è chiaro il perché. Ma andiamo con ordine. Tokyo Express è un noir poliziesco che si snoda tra le tre delle quattro...

Una ricerca lunga una vita, quella della felicità domestica. Che Tolstoj fosse destinato a scrivere un capolavoro senza tempo come Anna Karenina è facilmente intuibile dal romanzo breve che la casa editrice Fazi Editore ha deciso di ripubblicare qui in Italia: sto parlando de "La felicità domestica" con in copertina la bellissima tela di Valentin Serov che ritrae Olga Fedorovna Tamara. Quando si...

La sera del 6 ottobre 1889 il Moulin Rouge per come lo conosciamo oggi apre le sue porte e molto farà parlare di sé. "A Parigi con Colette" è esattamente quello che implicitamente promette dal titolo: una passeggiata nella capitale francese con quella che fu una delle protagoniste di quegli anni: Colette, conosciuta all'anagrafe come Sidonie-Gabrielle Colette, scrittrice e attrice teatrale francese al...

La Ghazzah Street vista da Frances, una cartografa inglese. Ghazzah Street è una strada piccolina e stretta. Il quartiere non è lussuoso ma neppure squallido. I piccoli condomini, alti due o tre piani, sono chiusi da un muro che impedisce la visuale degli appartamenti. I vicini si conoscono di vista e nessuno si ferma mai a chiacchierare. Ghazzah Street ospita anche...

Su Il cardellino di Donna Tartt si sono già spese tante parole e dopo averlo letto capisco perché. È uno di quei libri di cui alla fine senti l'esigenza di parlare, di tirare il braccio di una tua amica e con gli occhi ancora un po' lucidi ritrovarti a raccontarle di Theo Decker in modo concitato(quest'ultimo dettaglio è tratto da una...

Maeve Brennan, l'affascinante giornalista irlandese del New Yorker Nell'introduzione presente nell'edizione Bur de "Il principio dell'amore", William Maxwell, editor e caro amico di Maeve Brennan, la ricorda così: Era una donna minuta, affascinante, generosa e spiritosa, anche se non si sforzava affatto di esserlo; aveva occhi verdi, portava occhiali enormi con la montatura di corno e i capelli castani cotonati e raccolti...

Il giorno in cui fai le tue scelte, non è mai un giorno qualunque. La caratteristica evidente fin dal titolo e che si è rivelata vincente in Un giorno qualunque di Alessandro Dainotti, edito Astro Edizioni, è la semplicità. L'autore ripercorre la storia del protagonista Adriano dividendola in quattro macro sezioni, che rappresentano le parti di una giornata: mattina, pomeriggio, sera, notte, in una...

Van Gogh: si può sopravvivere all'arte? Quando si parla di un artista famoso come Van Gogh il rischio è di cadere nel già detto, che a lungo andare rende sature le argomentazioni. Nel libricino di Marco Marrocco, uscito in occasione dell'arrivo nelle sale italiane di Loving Vincent - il primo lungometraggio realizzato interamente con immagini dipinte su tela dell'artista - la quarta di copertina anticipa...

John Williams non sarà un nome nuovo sia per chi è solito sfogliare il catalogo Fazi Editore, sia per chi, anche poco, s'interessa alla narrativa americana moderna. Autore di Butcher's Crossing e di uno dei casi editoriali più fortunati ed interessanti degli ultimi anni, Stoner, Williams è senz'altro un abile narratore. Dopo aver letto Augustus, poi, ha trovato conferma ciò che...

«La torbida e limacciosa malinconia di non aver nulla da dire e da fare», è la definizione che nel 1910 Borgese diede ai Crepuscolari in un articolo apparso su "La Stampa". Quando grazie - sì, stavolta grazie, non a causa - di un esame universitario mi sono trovata davanti all'intima poesia crepuscolare, ne sono rimasta spiazzata ed il perché è...

Quando mesi fa vidi "Questo canto selvaggio" in libreria, sapevo già che sarebbe arrivato il suo momento, prima o poi. Ho sentito osannare Victoria Schwab da gran parte della popolazione di lettori che bazzicano internet e la curiosità che nutrivo nei suoi confronti saliva esponenzialmente con il numero di recensioni positive che leggevo. Nonostante questo però, visto che altri autori...

Giardino d'inverno "Giardino d'inverno", graphic novel sceneggiato da Renaud Dillies con colori e disegni di Grazia La Padula(la quale aveva già dato forma alle idee di Tony Sandoval in una sua opera, Echi Invisibili), colpisce proprio grazie a questi ultimi già dalla prima pagina. Fin da subito, prima che nella monotona vita del protagonista Sam - barman in un jazz club - veniamo...

"Nuvole di fango" è il romanzo d'esordio di Inge Schilperoord, psicologa forense olandese che decide di portare su carta, utilizzando la forma romanzesca, un tema a dir poco difficile: quello della pedofilia. Sapevo quindi che non sarebbe stata una lettura facile, ma la scrittura potente di questa scrittrice mi ha stupita, riuscendo a catturarmi - seppur non dalle prime battute -...

Fuori piove Qualche giorno fa ho terminato la lettura di "Fuori piove", esordio di Serena Ricciardulli edito da Bonfirraro Editore che mi ha gentilmente fornito una copia - richiesta da me stessa, vista la trama accattivante - . Protagoniste sono cinque donne, cinque amiche per la pelle: Lory, Tina, Laura e Marta vivono a Livorno - palcoscenico principale della narrazione - mentre...

Translate »